Analisi delle Regioni italiane sui Social Media

DeRev ha realizzato il primo report che stila la classifica delle Regioni italiane nell’uso dei social media per la comunicazione istituzionale. Un tipo di indagine finora inedita che descrive – partendo dai dati pubblici ricavati dai profili sui diversi social network – lo stato delle singole realtà in tema di dialogo con i cittadini.

La graduatoria finale è stata ricavata incrociando dati quantitativi e qualitativi, secondo una scala di indicatori diretti a individuare i diversi profili della comunicazione social, con la possibilità di scomporre la classifica in base alle diverse prospettive di interesse. Dallo studio emergono alcune considerazioni:

  1. L’importanza dei social media nella comunicazione istituzionale è più che evidente ai venti Presidenti di Regione, che assommano oltre 1.600.000 seguaci sui social network, a fronte degli oltre 400.000 complessivi delle Regioni da loro amministrate.
  2. La classifica rivela che non conta la distribuzione territoriale delle Regioni: i casi di eccellenza e di demerito si distribuiscono in modo abbastanza uniforme in tutta la penisola.
  3. I risultati raccontano di un tasso di coinvolgimento – pur estremamente approssimativo – compreso tra il 5,83% della Basilicata e lo 0% virtuale delle regioni sul fondo della classifica, se si esclude la Valle d’Aosta che rappresenta l’unica eccezione.