Il Comune di Mantova sceglie DeRev per la sua piattaforma di crowdfunding civico

Il Comune di Mantova sceglie DeRev per lanciare la sua piattaforma di crowdfunding civico Co-Mantova che consentirà a scuole, imprenditori e associazioni di promuovere e raccogliere fondi a sostegno dei loro progetti mediante campagne dedicate. Il sito è uno strumento applicativo che rientra nel progetto di digital social innovation promosso dalle amministrazioni locali nell’ambito del più ampio disegno di promozione delle energie civiche in un piano strategico ispirato alla sharing economy.

Grazie alla partnership con DeRev, tutte le campagne selezionate – legate a progetti mirati al miglioramento della qualità della vita delle comunità territoriali, nella fattispecie incluse nel comprensorio della Provincia di Mantova con tutti i suoi Comuni – riceveranno consulenza gratuita, visibilità e promozione attraverso stampa, web e social media. Ad ulteriore consolidamento del progetto, il Comune di Mantova ha previsto lo stanziamento di 64.000 euro (suddivisi in quattro bandi da 16.000 euro ciascuno) per integrare la raccolta fondi effettuata dalle singole iniziative premiando quelle più meritevoli.

Andrea Poltronieri, referente del progetto per la città lombarda, durante la presentazione ha spiegato che “l’iniziativa vuole contribuire a far emergere le idee che spesso non trovano la strada giusta per mostrare il loro potenziale, coinvolgendo direttamente la comunità per promuoverle. Per essere presi in considerazione, i progetti devono soddisfare un solo requisito: puntare a costruire attività e iniziative che diano valore al territorio e che favoriscano la comunità. Dunque attività con un valore sociale, culturale, civico o ambientale”.

Per DeRev – dopo il successo delle piattaforme di crowdfunding realizzate in partnership con Wind e CocaCola – è un’ulteriore passo del percorso di diffusione e sostegno del civic crowdfunding, importante strumento di empowerment delle comunità, chiamate e abilitate a diventare protagoniste dell’evoluzione positiva del territorio. Uno sviluppo coerente con la sua storia, che già annovera un riconoscimento europeo come una delle 5 principali piattaforme di crowdfunding in tema  di civic engagement, oltre all’inclusione tra i Digital Democracy Leaders ad opera di Microsoft e del Parlamento Europeo.

Il CEO di DeRev, Roberto Esposito, commenta così la nuova avventura: “L’esperienza di una piattaforma specificamente dedicata a un territorio è molto interessante, e si inserisce nel solco di quanto già realizzato – senza la formula del “white label” – in collaborazione col Comune di Soliera, che con i suoi 15.000 abitanti si è fatto laboratorio pratico di crowdfunding, con il 100% di campagne finanziate ad opera dei cittadini per iniziative di riqualificazione di spazi comuni. In quel caso i progetti sono confluiti tutti sulla piattaforma DeRev.com, mentre in questo caso la creazione di uno spazio digitale che faccia da riferimento esplicito per la comunità serve anche a catalizzare in modo esplicito le energie civiche più sane in modo continuativo”.