Civic Crowdfunding, Coca-Cola e DeRev insieme per 10 città italiane

Prende il via “C10 – Insieme a Coca-Cola per 10 città italiane”, l’operazione culturale e sociale promossa da Coca-Cola Italia e DeRev volta a supportare attraverso il crowdfunding civico la realizzazione di progetti e iniziative di inclusione sociale in 10 capoluoghi italiani (Bari, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Verona).

Il crowdfunding civico diventa quindi il mezzo per finanziare opere di pubblico interesse mediante l’attivazione delle comunità stesse, che allo stesso tempo saranno fruitori del cambiamento e co-autori del risultato finale. Una pratica determinante per la diffusione della sharing economy, riconosciuta dall’Unione Europea come strumento di empowerment per eccellenza, nonché una formula perfetta per esprimere la vocazione sempre più sentita dai cittadini di partecipazione sociale e trasparente alle attività che coinvolgono intere comunità. Con il crowdfunding si ha la possibilità, infatti, di creare una “rete democratica” che consente di valutare la bontà di un progetto e generare un impatto positivo sulla società, abbattendo le barriere tradizionali dell’investimento finanziario.

A partire dal 15 novembre, i 10 progetti selezionati (uno per ogni capoluogo) verranno lanciati sulla piattaforma www.coca-colaitalia.it/c10messa a punto da Coca-Cola Italia in partnership con DeRev e Fondazione EYU. Da quel momento, ci saranno 3 mesi di tempo per raggiungere l’obiettivo finanziario, durante i quali DeRev continuerà ad affiancare nella progettazione, gestione e promozione delle singole iniziative. Inoltre, al termine della raccolta, Coca-Cola Italia offrirà il proprio contributo con una donazione del 50% a tutte le campagne che avranno raccolto almeno la metà del budget richiesto.

“C10 – Insieme a Coca-Cola per 10 città italiane, è un progetto pilota fortemente affine a Coca-Cola: azienda da sempre attenta alle dinamiche sociali che, in 90 anni nel nostro Paese, ha saputo instaurare profonde radici sociali, culturali ed economiche.” afferma Vittorio Cino – Direttore Comunicazione di Coca-Cola Italia. “Da sempre simbolo di felicità, convivialità e condivisione, Coca-Cola si è voluta far promotrice del progetto di civic crowdfunding perché, oggi più che mai, è fondamentale la creazione di luoghi di aggregazione in cui le persone possano condividere momenti culturali nelle più svariate forme; luoghi che possano divenire punti di riferimento per la coesione sociale e in grado di giocare un ruolo attivo nella lotta ai fenomeni di marginalità e disagio. Soprattutto nelle aree svantaggiate come le periferie urbane di grandi città, simili spazi possono livellare gli squilibri economico sociali e incrementare la sicurezza urbana”.